SPARTAN RACE: il 20 ottobre parco Cimino a Taranto si ritrasformerà nelle Termopili

by -
SPARTAN RACE

SPARTAN RACE: la corsa mondiale ad ostacoli firmata Reebok torna con la terza edizione nella città di Taranto. Ecco i dettagli.

Torna a Taranto la «Spartan Race». La corsa mondiale ad ostacoli firmata Reebok ritrova la sua casa con le radici dell’ecista Falanto che fondò Taranto nel 706 avanti Cristo dopo aver conquistato la Japigia a capo dei figli illegittimi di Sparta. Il costone di Saturo fu tinteggiato col sangue come accadde alle Termopili, dove avvenne l’eroica caduta di Leonida sovrano di Sparta contro l’esercito persiano che ha poi ispirato il Trecento cinematografico. Una pellicola di incassi plurimilionaria che nello stesso anno di nascita (2007) fu trapiantata nella realtà dai due marine americani a riposo Joe De Cena ed Andy Weinberg. Sono loro i padri della «Spartan Race», la gara degli impavidi che bagnano il mondo di sudore sino ad arrivare alle 180 gare con un milione e mezzo di iscritti per la stagione 2017, «compresi i quattromila che prevediamo a Taranto, dove si chiuderà questa quarta edizione italiana che ha visto salire a 4 gli eventi organizzati nella nostra nazione con un totale di 22mila partecipanti, che costituiscono il nuovo record» evidenzia orgogliosa Giulia Zomegnan. La figlia di Angelo, ex patron del Giro ciclistico, dal 2013 è la general manager della Spartan Race Italia. Alla Gazzetta dice: «Ci teniamo molto a Taranto che, con la sua vocazione spartana, fatta di storia e cultura, nel 2015 riuscì attraversò un dossier da noi presentato a fare breccia nella rigorosa organizzazione statunitense della Spartan Race internazionale».

La tappa jonica racchiude l’apice dello sport estremo con la «Spartan Trifecta», prova caratterizzata da tre distanze che si possono colmare in un anno solare: la Sprint di 6 km con 20-23 ostacoli e 40 minuti di tempo più veloce per completarlo, la Super di 13 km con 24-29 ostacoli ed 80’ di tempo ideale, e la Beast con 21 km, più di 30 ostacoli che richiedono almeno 3 ore di percorrenza. In totale il «massacro» della Trifecta è caratterizzato da un percorso di quaranta chilometri con 87 ostacoli ed un’indispensabile tempo di cinque ore. La project leader di InnovACTION 11 Srl evidenzia «lo spirito di squadra che emerge dalla Spartan Race nell’affrontare i tracciati estremi, con l’ormai 80 per cento dei gruppi che caratterizzano le iscrizioni. Tra questi il 60% sono uomini ed il 40% le donne».

Qui tutte le informazioni sulla partecipazione all’evento.

Iscriviti alla Newsletter Eventi
[contact-form-7 404 "Not Found"]